Scheda tecnica modello T26

Capacita di carico (kg)
750/2.500
Massima altezza ancorata (mt)
120
Potenza di linea minima (Kw)
6/12
Tensione alimentazione (Hz)
400^50
Lunghezza massima (mt)
08
Configurazione
Mono/Bicolonna

Descrizione

Il Ponte Mobile Autosollevante T 26 scorre lungo dei tralicci ancorati alla parete dell’opera da servire, e’ prevalentemente utilizzato per lavori da effettuarsi su pareti con profili uguali in tutta l’altezza, infatti la piattaforma che è alla base e si solleva elettricamente su cremagliere, non può superare ostacoli diversi.
Il sistema di controllo elettronico sicuro, modulare e semplice ne consente la trasformazione da monocolonna (con lunghezza massima sviluppabile in 8,60 metri) in bicolonna (con lunghezza massima sviluppabile in 28,50 metri) o viceversa in qualsiasi momento.
La flessibilità del ponte, con la possibilità di montare sbalzi telescopici verso parete dove e come il fabbricato richiede, il sistema di ancoraggio, pratico, flessibile, rapido e sicuro consentono di lavorare a notevoli altezze nella massima sicurezza, mentre l’ottima meccanica, come i rulli montati su perno eccentrico ed il pignone con galoppino, rendono il sistema di sollevamento sicuro ed indistruttibile nel tempo.
Il montaggio ed il funzionamento risultano rapidi e sicuri grazie a semplici ma efficaci soluzioni come le viti che fissano il traliccio o il sistema di livellamento del ponte.
Per le sue caratteristiche di maneggevolezza e modularità è sicuramente lo strumento di lavoro ideale per:
• costruzioni edili e manutenzione facciate
• applicazione di pannelli di rivestimento isolanti su facciate
• applicazione vetrate e infissi
• decorazione, stuccatura e restauro di facciate ed affreschi
• costruzioni e restauri navali
• rifacimento coperture
• impiantistica industriale
• demolizioni

Scarica il manuale tecnico

Menu